giovedì 27 settembre 2012

Formaggio fuso e stracchino della BEFANA VEGANA- Vegan soft cheese



Ok. Lo ammetto. Chi mi conosce lo sa.
Ho una passione smodata per il formaggio.
Francese, per lo piu'.
Sono un vero topo.
Il top(o) del godimento per me e' l'accoppiata formaggio francese e vino italiano (giammai il contrario).
L'eccellenza da entrambe le parti dell'Alpe.
Oui, pour moi. Pero' anche certi formaggi italiani....un sogno.
Quindi, vegan o non vegan, diciamolo. Un Camembert o un Roquefort (la maiuscola ha le sue ragioni), per non parlare dei formaggi dell'Auvergne...beh, non si potranno mai veganizzare. Con buona pace dei total-vegan.

Detto questo, cerco di mangiarne il meno possibile. Generalmente non li compro nemmeno. Sono assolutamente convinta della poca salubrita' del formaggio per varie ragioni, sia per aver sentito parlare personalmente il Dott. Berrino in occasione di un camping vegano in cui cucinavo per i clienti (in cui ci ha parlato del Progetto Diana), sia per le recenti ricerche che sembrano correlare l'osteoporosi al consumo di latte (tutto il contrario di quel che si diceva una volta!), sia per il contenuto  di ormoni e sostanze alimentari date alle mucche e che per forza si ritrovano  concentrate nel latte. E poi fa ingrassare, sigh, diciamocelo. E quando sono all'estero, costicchia. Quindi, a meno che non sia appunto formaggio "come dico io", non mi scomodo per una mozzarella al super.

Ho scoperto pero' diversi modi per sopperire all'uso di formaggio nei piatti che lo richiedono. E sto ancora sperimentando.
Ho trovato su veganblog la ricetta dello stracchino, e ho voluto provarla. Ma ho aggiunto all'impasto qualcosa per renderlo ancora piu' formaggioso nel gusto: il parmiveg, cioe' lievito in scaglie e farina di mandorle. Risultato: squisito. Spalmato su melanzana alla piastra, ha superato la prova. Lascio a voi l'esperimento.

ps. sono cominciati i corsi di cucina vegan e naturale della BEFANA VEGANA /. Contattami sulla mail se vuoi saperne di piu'!

________________________________________________________________
 Ok. I admit it. Anyone who knows me, knows that.I have a passion for cheese.French, mostly.I'm a real mouse.The top of enjoyment for me is the combination French cheese - Italian wine (never the reverse).The excellence on both sides of Alps.Oui, pour moi. But also some italian cheese....a dream!So, vegan or not, let's say: a Camembert or Roquefort (the capital has its reasons), not to mention the cheese from Auvergne ... well, you will never veganize them.
That said, I try to eat as little cheese as possible. Generally do not buy them either. I am absolutely convinced of the lack of healthiness of cheese for various reasons, and for having personally heard Dr. Berrino at a campsite where I was vegan cooking for customers (and his Project Diana), and for recent studies that seem to correlate osteoporosis with consumption of milk (the opposite of what it was said once!), and the content of food substances and hormones given to cows which inevitably we drink concentrated in milk. And last but not least, cheese will make you fat, sigh, let's face it. And when I am abroad, it costs. So, unless it's just  "worthy
cheese," I'm not going to buy cheese at supermarket.
 

But I discovered different ways to make up for the use of cheese in dishes that require it. And I'm still experimenting.I found the recipe of stracchino on an italian veganblog, and I wanted to try it. But I added something to the mix to make it even more cheesy (ehr...) in taste: flakes of yeast  and almond flour. Result: delicious. Spread on grilled eggplant, has passed the test. I leave you to experiment.___________________________________________________________________

INGREDIENTI:



135 g di tofu 
22 cucchiai di latte di soia (non zuccherato, ovviamente)
5 cucchiai di amido di mais (maizena) o di patate (fecola)
1 yogurt di soia naturale

il succo di  mezzo limone
1 cucchiaio di lievito in scaglie
2 cucchiai di farina di mandorle
6 cucchiai di olio evo
sale


Frullate bene il tofu con 3 o 4 cucchiai di latte fino a renderlo quasi una crema. Mescolate in un pentolino il latte rimanente con l'amido e l'olio. Quando comincia ad addensarsi, aggiungete il tofu, un pochino di sale a piacere, il lievito, le mandorle e lo yogurt. Mescolate a fuoco medio fin quando non diventera' un impasto cremoso ma denso. Aggiungete il succo di limone, date una vigorosa rimescolata e spegnete. Lasciate raffreddare. Ponete in frigo.
Consumate su melanzane, pasta, dove volete! ha un po' il sapore del formaggio fuso, delle sottilette, se mangiato senza abbinamenti assomiglia allo stracchino. La prossima volta lo faro' senza lievito ne' mandorle e il limone lo mettero' in cottura (dovrebbe assumere un saporino leggermente amarognolo ancora piu' simile allo stracchino...)
Buon appetito!

___________________________________________

INGREDIENTS:
 135 g of tofu 
22 tablespoons soy milk (unsweetened, of course) 
5 tablespoons of cornstarch (cornflour) or potatoes (starch) 
1 yogurt natural soy
the juice of half a lemon 
1 tablespoon yeast flakes 
2 tablespoons almond flour
6 tablespoons extra virgin olive oil 
salt 

Blend well the tofu with 3 or 4 tablespoons of milk until it is almost a paste. Mix the remaining milk in a saucepan with the starch and oil. When it starts to thicken, add the tofu, a little salt, yeast flakes, almond flour and yogurt. Stir over medium heat until they become a creamy but dense mixture. Add the lemon juice, take a vigorous stir and turn off. Let it cool. Place in the fridge.Try it spread over some roasted slices of eggplant, or pasta, where you want!  Next time I will try without almonds and I'll put lemon in during the cooking (it should take a slightly bitter taste similar to italian stracchino ...)Enjoy your meal!
ps. I have started to organize courses of italian, vegan and/or natural cuisine by BEFANA VEGANA, write me an email if you want to know more!


martedì 25 settembre 2012

Tofu marinato all'arancia (in onor del guru) - Marinated tofu with orange juice (in the honour of my guru)

Eh si...ho conosciuto il mio guru.
Bjorn Larsson.
"Salve Bjorn, sono davvero felice di conoscerti e volevo ringraziarti e dirti che sei il mio guru! :)))"
"Ah beh sono veramente felice di saperlo, ma dimmi di piu', perche'?"
"Beh dopo aver letto il tuo "La saggezza del mare" ho mollato il lavoro e mi sono imbarcata per qualche anno!"
"Ah che bello, che barche? comunque mi fa piacere saperlo, tempo fa sono stato a Brest dove e' venuta una signora arrabbiatissima perche' ha regalato al marito il mio libro "Bisogno di liberta'" e lui dopo 3 mesi e' scomparso! Cosa succedera' se lo leggerai?"
"Non lo so, bisogna proprio che me lo vada a procurare!"

La foto e' tremenda perche' fatta con un cellulare fetecchia, e di sera tardi, quindi il buio la faceva da padrone.

Questo tofu semplice ma gustoso e' stato accompagnato da barbabietole rosse crude (eh si', non bollite ne' al forno! se fresche sono ottime) e grattuggiate, condite con olio sale e limone.

  
 con questa ricetta partecipo al contest Felici e Curiosi 
 

Oh yes ... I met my guru.
Bjorn Larsson.
"Hi Bjorn, I wanted to thank you 'cos you are my guru!"
"Oh well, I'm very glad to know, but tell me more, may I know why?"
"Well, after reading your "From Cape Wrath to Finisterre" I quit my job and I sailed for a few years!"
"Oh that's nice to hear, and tell me, which boats? Anyway, I'm glad to hear, long ago I was in Brest where a angry woman came to me and told me she gave my next book "A need for freedom" to her husband, then he disappeared after 3 months! What will happen if you read it? "
"I do not know, what's sure is that I have to read it!"


The photo is terrible cause made ​​with an old mobile phone, and late at night, so very dark.

This simple but tasty tofu and was accompanied by raw beetroot (yes, not boiled nor baked! yummy). I grated them, seasoned with olive oil, salt and lemon.
______________________________________________________________________

INGREDIENTI (per 2):

250 gr tofu
1 arancia
1 puntina di polvere di buccia di arancia  o una grattata di buccia di arancia bio
1 cucchiaino raso di malto d'orzo (o altro dolcificante) 
1 cucchiaino raso di semi di finocchio
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
3 teste sbriciolate di chiodi di garofano
1 cucchiaino di paprika dolce
1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
2 cucchiaini di semi di girasole
1 spicchio di aglio grande
olio, sale, pepe

Tagliare a fette il tofu e poi a triangolini. Cospargerlo con il malto (o altro dolcificante), le spezie, il succo d'arancia e la polvere di arancia o la buccia grattuggiata, l'aglio grattuggiato e tutti gli altri ingredienti, con un po' di olio a piacere. Lasciare a marinare qualche ora, un pomeriggio come ho fatto io per esempio :)
Riscaldare la piastra, mettere il tofu sgocciolato dalla marinata e farlo andare fino a farlo dorare. Assumera' un bel colore per via dello zucchero. Quando e' pronto, aggiungete il sughino della marinata per pochi secondi, giusto per riscaldarlo, togliete dal fuoco e servite.
Sopra ho aggiunto dei semi di pepe rosa, ma solo per la foto...in realta' il pepe rosa si sposa bene con la barbabietola rossa cruda grattuggiata e condita con olio, limone e sale, con cui ho accompagnato il tofu! Buon appetito!

__________________________________________________________________

INGREDIENTS (for 2):
250 g tofu 
1 orange
1 pinch of powdered orange peel or grated orange peel (organic....)
1 teaspoon of barley malt
1 teaspoon fennel seeds
1/2 teaspoon ground ginger
3 cloves (only the crushed heads...ehr...)
1 teaspoon sweet paprika
1/2 teaspoon of chili powder
2 teaspoons of sunflower seeds
1 large clove of garlic
oil, salt, pepper

Slice the tofu and then make small triangles. Sprinkle with malt, spices, orange juice and orange powder or grated rind and a little oil, and the grated garlic. Leave to marinate a few hours - I let it one afternoon for example :)
Heat a pan, place the drained tofu (without marinate) and let it go until it is golden brown. It will assume a beautiful color because of the sugar. When ready, add the sauce from the marinade and heat just for a few seconds, just to warm it up, remove from heat and serve.
In the picture I added the seeds of pink pepper, but only for the photo ... in reality the pink pepper goes well with raw beetroot, grated and seasoned with olive oil, lemon and salt, with whom I accompanied the tofu! Enjoy your meal!


venerdì 21 settembre 2012

Fiori di zucca alla piastra ripieni di verdure e formaggio (vegan) - Zucchini flowers in the pan, filled with vegetables and cheese




Sono riuscita a trovare anche qui un contadino di fiducia con l'orticello che coltiva verdurine senza usare pesticidi e affini. Vi dico solo che nei fiori di zucca trovo sempre grandi quantita' di formicuzze che hanno trovato riparo li' dentro (e che ovviamente raccolgo una per una per ridare loro la liberta' :D)
_______________________________________________________________________
I managed to find here a farmer who cultivates the backyard vegetables without using pesticides and the like. I only say that in the zucchini flowers I always find large quantities' of small ants who have found shelter inside (and of course I pick them one by one to give'em their freedom back as usual: D)


INGREDIENTI:

una dozzina di fiori di zucchine (i miei sono piccoli)
3 zucchine
1 carota
100 gr stracchino (io ho usato quello di riso)
abbondante prezzemolo (soprattutto i gambi)
1 spolverata di zenzero macinato
1 cucchiaio di olio
2 cucchiai di mandorle in polvere
1 cucchiaio di lievito in scaglie

Lavate i fiori di zucca. Io non li svuoto ma immagino che la gente normale lo faccia :)
Grattuggiate le zucchine e la carota, mescolatele allo stracchino con un cucchiaio. Aggiungete gambi di prezzemolo tragliuzzati con una forbice e qualche foglia, e una bella spolverata di zenzero. Se usate il sale, salate...e aggiungete l'olio.
Lasciate a marinare per un'oretta.
Riempite i fiori di zucchina, adagiateli su una piastra piatta da piadina o su una padella antiaderente dal fondo piatto. Fate cuocere a fuoco alto per un paio di minuti, in modo che si faccia una piccola crosticina sotto. Poi versate un dito d'acqua e coprite, abbassando il fuoco. Togliere dalla padella delicatamente, versare sopra le mandorle mescolate con il lievito secco  e gustare. Buon appetito!

__________________________________________________________

INGREDIENTS:

a dozen zucchini flowers (mine are small...)
3 zucchini
1 carrot
100 g soft cheese (I used rice vegan cheese)
plenty of parsley (mainly stems)
1 pinch of ground ginger
1 tablespoon of olive oil
2 tablespoons of ground almonds
1 tablespoon baking chips

Wash the zucchini flowers. I do not empty them but I imagine that normal people do it :)
Grate the zucchini and the carrot, mix them the soft cheese with a spoon. Add parsley stems finely chopped with a pair of scissors and add a few leaves, and a good sprinkling of ginger. If you use salt, salt (I do not) ... then add the oil. Let it marinate for an hour.
Fill the zucchini flowers, place them on a pan with a flat bottom. Cook over high heat for a few minutes, so that you make a small crust below. Then pour a little water and cover, lowering the fire. Remove from the pan gently,
pour over the almonds mixed with the dry yeast and taste. Enjoy your meal!

venerdì 14 settembre 2012

Gazpacho andaluso


 
Ottimo, veloce, rinfrescante, light, saporito, crea dipendenza....e pieno di vitamine.
Molto spagnolo, anzi, molto andaluso :)
Lo adoro, in una parola.
Ecco le dosi al millimetro.
Facilissime, basta ricordare la formula 4 (aceto) +3 (olio) +2 (pane) +1 (aglio)

___________________________________________________

INGREDIENTI:

1 kg pomodori molto maturi
4 cucchiai di aceto bianco (o di mele)
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 cucchiai ricolmi di pangrattato
1 spicchio di aglio piccolo
1 cucchiaino scarso di sale
1 grosso ciuffo di basilico (o prezzemolo)

1 grosso cetriolo

FACOLTATIVO:
5 fette di pancarre' o altro pane
2 cucchiai di olio evo
2 spicchi di aglio


Frullare tutti gli ingredienti a parte il pangrattato. Quando il tutto e' frullato, aggiungere il pangrattato. Mettere in frigo.
Nel frattempo tagliare a cubetti il cetriolo (la ricetta originale prevede di buttare via la parte centrale del cetriolo e tagliare a cubetti solo la buccia verde che risulta piu' croccante e quindi piu' adatta, ma io preferisco usare tutto).
Mescolate il cetriolo a cubetti nel gazpacho freddo e servite.
Facoltativo:
Tagliare a cubetti anche il pancarre' e soffriggerlo qualche minuto nell'olio in cui avrete dorato anche gli spicchi di aglio. Servire il gazpacho con i crostini a parte.

_______________________________________________________________________________

Delicious, fresh, full of vitamines, tasty, addictive....and very spanish. No, very ANDALUSIAN. :) that is a very different thing!

That's said, I adore it.

Here the recipe. Very easy, you just have to remember the formula 4 (vinegar) +3 (oil) + 2 (bread) +1 (garlic)


INGREDIENTS:

1 kg
very ripe tomatoes
4 tablespoons
of white vinegar (or apple vinegar)
3
tablespoons extra virgin olive oil
2 tablespoons
full of breadcrumbs
1
small clove of garlic
1 teaspoon
of salt (not full!)
1 large
bunch of basil (or parsley)
1 large
cucumber

OPTIONAL:


5
slices of bread or other bread
2 tablespoons
extra virgin olive oil
2 cloves
of garlic

Mix and blend all ingredients except the bread crumbs. When a sort of liquid cream is done, you can add the breadcrumbs. Put in the fridge.

Meanwhile, dice the cucumber (the original recipe calls for throwing away the central part of the cucumber and cut into cubes only the green skin that is more crisp and therefore more suitable, but I prefer to use all cucumber).

Stir
the diced cucumber in cool gazpacho , and serve.

optional:

Dice also sliced ​​bread and fry in oil where you have fried a couple of minutes also the garlic cloves. Serve the gazpacho with croutons separately.




giovedì 13 settembre 2012

Peperoni al forno rapidi e saporitissimi - Quick and tasty baked peppers



Ricetta di mia mamma....veramente rapidi e super gustosi.
Ovviamente la versione vegan e' senza le acciughe.
I peperoni possono essere di colori misti, va a gusto, basta che siano sufficientemente grandi da poter contenere il ripieno!

________________________________________________________________

My mother's recipe....really quick and super tasty!
Obviously, the vegan version is without anchovies.
Peppers can be whatever colour, it depends on you, they just have to be big enough to contain the filling!

INGREDIENTI:

4 peperoni (del colore che preferite)
abbondante pan grattato
8 cucchiai di capperi
16 olive (almeno)
2 spicchi di aglio
un pezzetto di cipolla (facoltativo)
8 acciughe o 4 cucchiai di pasta di acciughe (facoltativo)
1 pomodoro ben maturo (facoltativo)
abbondante prezzemolo
olio di oliva, sale

Aprire i peperoni a meta' e pulirli. Adagiarli su una teglia coperta di carta da forno.
Mescolare il pangrattato con il pomodoro schiacciato (o con qualche cucchiaio di acqua per ammorbidire il pane), gli spicchi d aglio tritati con il prezzemolo (e le acciughe se le mettete). L'impasto deve essere maneggiabile come quello delle polpette per capirci. Aggiungere i capperi e le olive denocciolate e tagliate a pezzetti o a meta'. 
Riempire i peperoni con l'impasto. Filino di olio sopra.
Infornare per mezz'ora circa a 200 gr. Buoni sia caldi che freddi. Buon appetito!

________________________________________________-


INGREDIENTS:
4 peppers (color of your choice)
abundant breadcrumbs
8 tablespoons of capers
16 olives (at least)
2 cloves of garlic
a bit of onion (optional)
8 anchovies or 4 tablespoons of anchovy paste (optional)
1 ripe tomato (optional)
plenty of parsley
olive oil, salt

Open the peppers in half  and clean them. Place them on a baking sheet covered with parchment paper.
Mix the breadcrumbs with crushed tomato (or a few tablespoons of water to soften the bread), the cloves of garlic mixed well with parsley (and anchovies if you put them). The dough should be manageable as that of the meatballs. Add the capers and olives, pitted and cut into small pieces or mixed'.
Fill the peppers with the mixture. Little olive oil above.
Bake for about half an hour to 200  degrees.

Good hot or cold. Enjoy your meal!






mercoledì 12 settembre 2012

Bevanda d'orzo all'arancia e cannella di Annalia - Barley drink with cinnamom and orange




Provero'a tradurre il blog (d'ora in poi) anche in inglese, in modo che sia fruibile da tutti....
Ma per le ricette passate, bisognera' accontentarsi del tasto in cima, google translator!

Ieri una nuova amica mi ha fatto provare questa bevanda DELIZIOSA. Ommammamia.
Ammetto di essere una italiana atipica, a me il caffe' espresso non piace, preferisco decisamente il caffe' americano, da sorseggiare lentamente, con la tazzona che ti fa compagnia per buona parte della mattinata.
E il caffe' d'orzo...non male, ma come tisana pre-nanna.
Ma questa bevanda qui....e' veramente speciale. Da provare assolutamente.
Anche se le arance non sono proprio siciliane....provate e mi direte!
________________________________________________________________________-

I will try to translate the blog, from now on, in english. So it will be available for everyone!
But....no way for the previous posts...if any volunteer wants, come on! if not, I am afraid you will have to be content with the google translator button, left up...

Yesteday a new friend made me try this DELICIOUS drink. Ommammamia.
I know I am an untypical italian, 'cos I do not like expresso at all. I love american huge cups of coffee, staying with me all the morning long.
The soluble barley is not bad, but prepared this way....it is special. Give it a go.
Even if oranges are not properly sicilian ones....you will tell me!


INGREDIENTI

Un pezzettino di scorza d'arancia (senza pesticidi...)
Un cucchiaio di orzo solubile
Mezzo cucchiaino di cannella in polvere
Mezzo cucchiaino di miele (o zucchero)
Acqua calda

Ovviamente se vi state preparando una tazzina piccola, le quantita' vanno regolate, e di cannella ne andra' soltanto una puntina.

Beh per il resto....mettete a bollire l'acqua e versatela poi nella tazza dove avrete messo scorza d'arancia, cannella e miele o zucchero. Mescolate e gustate....yummy!

_____________________________________________________________________________

INGREDIENTS:

A small piece of orange zest (organic if possible!)
One spoon of soluble barley
Half a spoon of cinnamom
Half a spoon of honey (or sugar, as much as you like)
Hot water.

Ok...just put the hot water in a cup where all the other ingredients are, mix and....enjoy!